You are currently viewing I lavori di settembre che favoriscono la ripresa vegetativa

I lavori di settembre che favoriscono la ripresa vegetativa

I cespugli e gli alberi del giardino vanno irrigati se le temperature di settembre rimangono alte, le piogge di fine estate tardano ad arrivare e le piante mostrano segni di sofferenza. Eliminate dagli arbusti e dai cespugli i fiori secchi per favorire nuove fioriture e rendere ordinata la vegetazione.
Per mantenere le piante belle e sane, ricordate di asportare anche i rami secchi o malati con una forbice ben affilata  indossando i guanti, sempre utili per proteggere le mani.
Infine controllate la pacciamatura delle acidofile, se necessario reintegratela aggiungendo lo stesso materiale utilizzato in precedenza.
Proprio come alberi e arbusti, anche le aiuole vanno bagnate solo se ce n’è bisogno.
Continuate a eliminare i fiori appassiti delle bulbose e delle annuali come, ad esempio, quelli della Cosmea. In questo modo le aiuole saranno più ordinate e le piante verranno stimolate a fiorire nuovamente. Ricordate che è molto importante mantenere intatta la vegetazione delle bulbose fino a che non ingiallisce, così facendo potranno accrescere nuovi bulbi che potrete mettere a dimora l’anno dopo.
Apportate uno strato di materiale naturale (come la paglia o la corteccia) sul terreno libero dell’aiuola, in questo modo limiterete lo sviluppo delle erbe infestanti e ridurrete l’evaporazione d’acqua dal suolo.
A fine mese potete iniziare a mettere a dimora nuove piante perenni, come ad esempio le peonie; al termine dell’operazione bagnate in abbondanza il suolo.
Il tappeto erboso necessita di essere curato in maniera assidua, riprendendo le concimazioni dopo il caldo di agosto; eventualmente potremmo valutare un intervento di risemina, e di diserbo selettivo. In questo mese è anche possibile preparare un nuovo tappeto erboso, in modo che l’erba sia già ben sviluppata all’arrivo dell’inverno. Possiamo cominciare a preparare le aiole di bulbose a fioritura primaverile, che vanno poste in terreno soffice e sciolto; se poste a dimora già adesso non soffriranno del freddo invernale. Questo è anche il mese ideale per preparare talee e per dividere le piante perenni; oppure per mettere a dimora nuove piante, arbusti e alberi; in questo modo possiamo porre le basi per un giardino primaverile rigoglioso.